Come stabilire una strategia per risparmiare


Come stabilire una strategia per risparmiare: si inizia con lo stabilire degli obiettivi.

Risparmio nel tempo

Solo dopo aver stabilito gli obiettivi si stabiliscono gli strumenti d’investimento.

Sembra una banalità ma molto spesso non si tiene conto di questo concetto che deve essere prioritario.

Il concetto deve essere:

INVESTIRE SECONDO OBIETTIVI PRECISI E DETERMINARNE LA SCADENZA NEL TEMPO:

L’investimento deve essere un guanto fatto a mano, vestito sartoriale cucito su misura che calza perfettamente all’investitore.

Ogni investitore è unico e in quanto unico diverso da ogni altro.

Per questo occorre pianificare ogni investimento in funzione dei propri bisogni e delle proprie esigenze con prodotti o strumenti adeguati.

Una corretta programmazione dell’investimento deve permettere di superare in modo tranquillo le oscillazioni dei mercati, si perché i mercati hanno oscillato in passato, oscillano nel presente ma oscilleranno sicuramente anche in futuro, sono volatili. Proprio per questo motivo il monitoraggio continuo permetterà di prendere le opportune decisioni in funzione dell’orizzonte temporale residuo dell’investimento.

INVESTIRE SULLA BASE AL PROPRIO PROFILO DI RISCHIO:

Tutti abbiamo una tolleranza al rischio diversa da tutti gli altri. Tutti dovremmo conoscere il limite oltre il quale non possiamo più tollerare la sofferenza. Si di sofferenza, perché é di sofferenza che si parla quando ci capitano cose spiacevoli.

Ognuno dovrebbe conoscersi e capire in modo obiettivo la propria tolleranza al rischio, tolleranza che in finanza si misura col profilo di rischio. Quanto più è elevato il profilo tanto più siamo disposti a sopportare il dolore delle perdite finanziarie.

Conoscere consapevolmente il proprio profilo di rischio o tolleranza al rischio evita in primis di fare scelte sbagliate sugli strumenti e sugli orizzonti temporali, scelte che portano a danni rilevanti se condizionati dall’emotività.

La volatilità di un investimento non è un difetto o anomalia, ma una caratteristica. Chiunque investe lo fa per trarne vantaggio!

DIVERSIFICARE E DECORELLARE IL PORTAFOGLIO:

Dice il saggio: non mettere tutte le uova nello stesso paniere.

Investire tutto su di un singolo titolo oppure su titoli diversi ma su di uno stesso mercato oppure su titoli diversi ma in una unica moneta oppure titoli diversi in mercati diversi in monete diverse in un unico settore è come mettere tutte le uova in un unico paniere.

Il valore di una singola azione o obbligazione è legato alla fortuna di una singola impresa, allo stesso modo di una obbligazione governativa è legata alla fortuna di un singolo stato, magari anche legate ad una data prestabilita e più o meno vincolata di entrata ed uscita. Altri strumenti come i fondi comuni rendono facile l’accesso a portafogli diversificati e la sorte di una singola impresa non influisce più di tanto sul risultato.

Meglio scegliere più strumenti diversificati in comparti tra essi non correlati, non relazionati tra loro il più possibile, in modo tale da rendere più stabile possibile il rendimento del proprio capitale risparmiato perché sarà in grado di compensare i picchi negativi con picchi positivi (asset satelite) o con masse e volumi stabili (asset core).

SCEGLIERE GLI STRUMENTI DI INVESTIMENTO IN BASE AI FONDAMENTALI ED EVITARE ERRORI COMPORTAMENTALI:

Quando si scelgono gli strumenti di investimento è importante non soffermarsi all’attrazione emotiva che questo esercita per moda o affetto, è importante effettuare la loro scelta in base a parametri tecnici oggettivi (e qui serve un tecnico).

Per ogni investimento è importante tenere a mente le proprie scadenze temporali e agire razionalmente cioè monitorare e al limite correggere, in pratica mai abbandonare il porto con la nave (investimento) senza una adeguata riserva di scialuppe di salvataggio. Una carenza di “exit strategy” porta a dover gestire il panico in caso di burrasca.

Per evitare di patire quando i mercati scendono e di rincorrere le performance quando i mercati sono ai massimi, una corretta pianificazione finanziaria è la base per delegare la tempo il raggiungimento dei risultati.

Dubbi o perplessità sulla composizione del tuo portafoglio le possiamo dissipare con una analisi preliminare gratuita.

 

Se vuoi approfondire l’argomento o ti interessa essere ricontattato, compila il form sottostante.

 

Lascia un commento